Eventi Annuali

    Faro di San Venerio – Isola del Tino (SP)

    by ilmondodeifari |27 Ottobre 2017 |0 Comments | Appuntamenti per soci, Eventi Annuali, Faro del Tino |

    16-17 settembre 2017 Golfo dei Poeti (SP)

    Festività di San Venerio patrono dei Faristi unica possibilità per il 2017 di accedere all’isola, visitare il Faro e, grande novità, il piccolo museo dei fari  che la Marina Militare e la nostra Associazione hanno creato al suo interno.

    L’isola è raggiungibile con traghetti che partono dalla Passeggiata Morin (Viale Italia) di La Spezia.

    “Impressioni di una giornata particolare”.
    Un’isola disabitata a meno di due miglia dalla costa … il fascino enigmatico di un grande occhio magico che dall’alto scruta l’orizzonte …
    inizia da qui un bellissimo viaggio nell’immaginario attraverso emozioni e sensazioni di una giornata particolare.
    A mano a mano che la barca si avvicinava alla meta allontanandosi dalla costa, si staccavano dalla mente i pensieri e le preoccupazioni del vivere quotidiano, si perdevano nel nulla le battaglie e le fatiche della realtà di ogni giorno per immergersi in una dimensione quasi fuori dal mondo, dove neanche il tempo ha più valore, una dimensione che apre le porte soltanto alla fantasia e alle emozioni …
    E’ la forza del Ciclope – e qui rubo un pensiero all’immenso Paolo Rumiz – che ti prende e si impossessa di te inglobandoti completamente.
    La salita, dal punto di attracco delle barche fino al faro, e’ dolce e avvolta nel silenzio. Il silenzio di un’isola disabitata la mattina presto e’ impressionante per chi e’ abituato a vivere in città…
    Così cominci a salire e a poco a poco appare fra gli alberi la torretta bianca della lanterna che si eleva sopra il caseggiato del faro, rosso fuoco. Uno spettacolo unico!
    Di lassù, a cento metri sul livello del mare, la vista è pazzesca, sembra di tenere l’infinito nel palmo di una mano.
    Così ti metti in ascolto, tendendo al massimo le percezioni, e ti entrano nell’anima il mare, le nuvole del cielo, la natura tutt’intorno, il fruscio del vento, i raggi del sole…
    Ti metti in ascolto di te stesso e di lassù ti arriva potente il senso del limite dell’uomo al cospetto dell’universo.
    E quando te ne vai e la barca ti riporta sulla terraferma, ti giri verso l’isola a guardare la riva a salutare per l’ultima volta il guardiano del mare, sapendo gia’ che soffrirai di nostalgia.
    ( Laura Branzanti – Faro di S. Venerio – isola del Tino – La Spezia – 16/9/2017)